Massimiliano Pelletti

Massimiliano Pelletti è nato nel 1975 a Pietrasanta, città in cui attualmente vive e lavora. Dopo aver eseguito studi Artistici presso il Liceo Artistico Stagio Stagi di Pietrasanta e Filosofici presso l’Università di Pisa, sin da bambino all’interno del laboratorio artigianale di famiglia, apprende dal nonno Mario le prime tecniche di lavorazione del marmo. Esordisce come artista nel 2006 vincendo la partecipazione alla XII Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo, da lì si susseguono una serie di mostre collettive e personali, italiane ed estere, come la Biennale d’Alessandria d’Egitto e la partecipazione al Padiglione Italia della 54° Biennale di Venezia. Ottiene diverse pubblicazioni e articoli su magazine di arte contemporanea, vince la partecipazione ad importanti premi d’arte contemporanea tra cui , nel 2014, il premio della Fondazione Henraux. Ha esposto in vari musei tra i quali Villa Madre e Sant’Agostino di Genova, Abbazia di San Zeno a Pisa, Tempio di Adriano a Roma, Castel S. Elmo di Napoli, Università della Sapienza di Roma, Museo Pecci di Prato, Museo Civico Paolo Giovio di Como, Palazzo RISO Museo d’ Arte Contemporanea della Sicilia, Museo Ebraico di Bologna, Changwon Sculpture Biennale in Korea del Sud, Mostra «Ecce Homo» alla Mole Vanvitelliana di Ancona, Fondazione Ragghianti di Lucca per la mostra «Il passo sospeso. Esplorazioni del limite».

Massimiliano Pelletti was born in 1975 in Pietrasanta, Italy, where he still lives and works. He attended the Stagio Stagi Art School in Pietrasanta, later graduating from the University of Pisa with a degree in Philosophy. As a child, he began learning marble-working techniques from his grandfather, Mario, in the family workshop. He made his artistic debut in 2006, winning the 12th edition of the Biennale of Young Artists from Mediterranean Europe. From that moment on, he began participating in a succession of Italian and international group shows and solo exhibitions, such as the Alexandria Biennale in Egypt and the 54th Venice Biennale (as part of the Italian Pavilion). The subject of a number of publications and articles in contemporary art magazines, he has won several prestigious contemporary art awards, including the Henraux Foundation International Sculpture Award in 2014. His works have been shown in several exhibits organised at the Villa Madre and Museo di Sant’Agostino in Genoa, the abbey of San Zeno in Pisa, the Temple of Hadrian in Rome, Castel Sant’Elmo in Naples, Sapienza University in Rome, Museo Pecci in Prato, Museo Civico Paolo Giovio in Como, Palazzo RISO Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia in Palermo, the Jewish Museum in Bologna, the Changwon Sculpture Biennale in South Korea and the «Ecce Homo» exhibit at the Mole Vanvitelliana in Ancona, as well as the ongoing «Il passo sospeso. Esplorazioni del limite» exhibit at the Fondazione Ragghianti in Lucca.